Startup di impresa in Lombardia

Obblighi

La vendita di generi di monopoli all'interno di tabaccherie è sottoposta ad alcuni obblighi normativi ed è sottoposta alla vigilanza dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (AAMS)


Cessioni delle rivendite


Le rivendite ordinarie e speciali non possono a qualsiasi titolo essere cedute.

Solamente l'azienda ubicata negli stessi locali della rivendita può essere ceduta a terzi, e AAMS può consentire la nuova assegnazione della rivendita stessa a trattativa privata.

Attenzione!

Acquistare una rivendita non è possibile


La distribuzione dei generi di monopolio


Logista Italia SPA distribuisce i generi di monopolio sUl territorio nazionale ed è dotata di depositi fiscali locali - DFL.

Gli Ispettorati compartimentali dei monopoli di Stato sovrintendono ai servizi di sidtribuzione e vendita secondo la nromativa vigente e vigilano sul regolare svolgimento delgi stessi.


L'approvvigionamento da parte delle rivendite può avvenire in due modi:

  1. mediante trasporto del tabacco da parte del distributore direttamente in azienda, a fronte di un ordine;
  2. prelievo diretto presso il deposito fiscale locale, semprea fornte di un ordine.

Gli ordini possono essere effettuati con cadenza settimanale o bisettimanale


Il pagamento degli ordini di tabacco


Una volta effettuato l'ordine di tabacco, e comunque prima della consegna o del prelievo, il rivenditore deve effettuare il pagamento anticipato medinate apposito bollettino di conto corrente postale.

In alternativa il pagamento può avvenire mediante RID bancario, previo conseguimento da parte del rivenditore del cosiddetto "fido tabacchi".

Si tratta di fatto della possibiltà, tramite garanzia rilasciata dalle associazioni di categoria, di poter prelavare il tabacco effettuando il pagamento posticipato al successivo prelievo.


opportunità

ottenere il fido tabacchi


HACCP


Per garantire un elevato livello di sicurezza alimentare, gli operatori del settore alimentare (OSA) sono tenuti, in base al Regolamento (CE) n. 852/2004, a predisporre e attuare procedure basate sui principi del sistema HACCP - Analisi dei pericoli e punti critici di controllo.

Anche le tabaccherie sono interessate da questa normativa, anche se, viste le caratteristiche dei prodotti alimentari di solito venduti, il sistema HACCP è abbastanza semplificato.


IOAPRO assiste i nuovi imprenditori nell’individuazione delle soluzioni migliori per adempiere agli obblighi in materia di HACCP, in funzione delle caratteristiche di ciascuna azienda.


Orari


A seguito dell’entrata in vigore dell’articolo del Decreto Legge "Salva Italia" (D.L. n. 201 del 6 dicembre 2011) gli orari di esercizio sono determinati liberamente dal TABACCAIO senza alcun vincolo.

Inoltre, non vi è obbligo di chiusura settimanale così come possono essere previsti più giorni di chiusura al pubblico.